Conversione patente serba

Conversione patente serba

Attraverso un annuncio sul sito ufficiale, il Ministero per l’Europa e gli Affari Esteri serbo, ha annunciato che sono state completate le procedure per il reciproco riconoscimento delle patenti di guida.
L’accordo, quindi, entrerà in vigore domenica 17 dicembre 2023 e rimarrà valido per 5 anni, cioè fino al 17/12/2028.

Cosa prevede il nuovo accordo?

Per poter richiedere la conversione della patente serba in quella italiana, il cittadino titolare di tale patente deve soddisfare i seguenti requisiti:

  • Deve essere residente in Italia da meno di 6 anni;
  • Deve aver conseguito la patente serba PRIMA di aver preso residenza in Italia;
  • Non aver ottenuto la patente serba da una conversione di una patente rilasciata da uno Stato non convertibile in Italia;
  • Al momento della presentazione della domanda di conversione la patente NON deve essere scaduta;
  • La patente provvisoria non è convertibile.

Documenti necessari

  • Carta identità italiana valida;
  • Tessera sanitaria;
  • Permesso di soggiorno valido o con ricevute di rinnovo;
  • 1 foto tessera;
  • certificato di residenza storico rilasciato dal comune di prima residenza in Italia attestante la data di prima residenza in Italia;
  • patente serba in corso di validità;
  • Certificato di validità e autenticità con traduzione giurata della patente serba.

Cos’è il certificato di validità e autenticità con traduzione giurata della patente?

Il certificato di validità e autenticità con traduzione giurata della patente di guida è l’attestazione rilasciata dalla Rappresentanza diplomatica serba con sede in Italia che certifica che la patente di guida serba è autentica e conforme ai modelli convertibili; inoltre la stessa Rappresentanza diplomatica serba effettuerà la traduzione della patente con firma del console autenticata in prefettura.

Fonte: D.G.T. Protocollo n° 34061 del 14/11/2023

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *